1

Linux: in arrivo il supporto nativo al Secure Boot

view story
linux-howto

http://www.oneopensource.it – La questione del Secure Boot su Linux sta per essere archiviata, infatti lo sviluppatore Vivek Goyal (impiegato di Red Hat) promette che presto arriverà nel ramo principale di sviluppo del kernel il supporto agli eseguibili ELF firmati. Fino ad oggi la soluzione adottata da alcune distribuzioni Linux era quello di usare un pre-bootloader che facesse da cuscinetto tra UEFI e GRUB, ma con l’arrivo della patch di Vivek Goyal si potrebbe evitare questo escamotage e permettere ai singoli moduli (anche quelle di terze parti) di usare una loro chiave firmata per essere accettati al boot. I la (Software)